Archivi categoria: Senza categoria

Cartoccio di Salmone marinato alla soia e quattro pepi

Avete poco tempo, ma vorreste un piatto un po’ particolare?

Eccovi la ricetta per un secondo piatto veloce e gustoso.

Il mio

Cartoccio di Salmone marinato alla soia e quattro pepi

lo preparo così 😉

Ingredienti per 3 persone

3 tranci di salmone fresco

1 cucchiaio di erba cipollina secca

3 cucchiai di salsa di soia

3 cucchiaini di olio evo

1 cucchiaino dei 4 pepi macinati (bianco, nero, verde e rosa)

Sale q.b.

Procedimento

Disponete ogni trancio su di un foglio di carta forno (grande tanto da poter essere chiuso a cartoccio).

In una ciotola versate l’olio, la salsa di soia, i pepi e l’erba cipollina.

Mescolate mene.

Versate in parti uguali il liquido sui tranci, salate e lasciate riposare per 15 minuti.

Nel frattempo preriscaldate il forno a 230 gradi.

Trascorso il tempo della marinatura, chiudete i cartocci e disponeteli su di una teglia, infornate e lasciate cuocere per 30 minuti.

Sfornate, impiattate e mappate con il fondo di cottura.

E… buon appetito!

Nota: io ho accompagnato il mio salmone con patate alla curcuma e rosmarino.

Un caffè nelle Langhe

In occasione del compleanno di mia sorella, ho creato questa torta che unisce i sapori del mio Piemonte ( la nocciola tonda gentile delle Langhe) con sapori come caffè e cacao andando a creare un buon equilibrio avvolgente.

Vi chiedete come l’ho preparata?

Così 😉

Ingredienti

Per la torta

300 g di nocciole tonde gentili delle Langhe tostate
130 g di burro
200 g di zucchero
100 g di farina
3 uova
un pizzico di sale
una bustina di lievito
Per la crema al mascarpone e caffè
500 gr di mascarpone
500 g di panna frasca da montare
200 gr di zucchero a velo
2 cucchiai di caffè macinato
Per la glassa a specchio al cacao

100 ml acqua

90 ml panna da montare

140 gr zucchero

35 gr cacao amaro in polvere

4 gr colla di pesce

Cacao amaro in polvere q.b. per spolverizzare la torta

Procedimento

Premetto subito che alcune preparazioni hanno bisogno di riposo, quindi, sarà necessario organizzare bene i tempi 😉

Prima di tutto, in un recipiente con coperchio ho unito la panna con il caffè, ho mescolato bene ed ho lasciato in fusione a freddo per 24 ore coperto in frigo.

Nel frattempo, ho preparato la torta di nocciole.

Ho tritato le nocciole finemente e le ho unite agli altri ingredienti secchi (zucchero, farina e lievito) in una ciotola mescolando accuratamente. Ho aggiunto i tuorli leggermente sbattuti, il burro fuso e, per ultimi, gli albumi montati a neve con il pizzico di sale.

Ho amalgamato il composto delicatamente e l’ho versato in una tortiera imburrata ed infarinata (26cm).

Ho in formato in forno preriscaldato a 200° ed ho fatto cuocere per 35 minuti. Ho sfornato e fatto freddare la torta, ho avvolto con la pellicola e lasciato riposare fino al giorno successivo.
Al momento della composizione, ho suddiviso la torta in 2 dischi, ho posizionato il primo disco su un sottotorta ed ho posizionato un anello apribile intorno ad esso.
Ho filtrato la panna con il caffè e l’ho versata in una ciotola insieme al mascarpone, ho aggiunto lo zucchero a velo ed ho frullato fino ad ottenere una bella crema montata.
Ho versato 1/3 della crema sul disco di torta, ho posizionato il secondo disco ed ho versato la seconda parte della crema avendo cura di lisciarla molto bene.
Ho messo a riposare in frigo per 4 ore.
A quel punto, ho rimosso l’anello apribile e con la crema rimasta ho ricoperto il bordo lisciando bene.
Ho riposto in frigo per 1 ora.

Nel frattempo ho preparato la glassa a specchio.

In un pentolino ho setacciato il cacao, ho unito lo zucchero, l’acqua e la panna ed ho mescolato per bene.
Ho fatto cuocere a fiamma bassa per circa 10 minuti, sempre mescolando.
Ho tolto dal fuoco ed ho aggiunto la gelatina ammollata in acqua fredda e strizzata.
Ho amalgamato per bene ed ho fatto intiepidire per 15 minuti prima di utilizzarla.
Ho versato la glassa sulla torta (posizionata su di una gratella) ed immediatamente ho spolverizzato il cacao in modo tale che scendendo dai lati la glassa avrebbe creato l’effetto cracleè sulla superficie.
Ho poggiato la porta sul piatto di portata ed ho lascito riposare in frigo per una notte.
Per il decoro ho creato delle cialdine corallo fatte con caramelle all’orzo messe in forno su carta forno a 200 gradi per circa 5 minuti.
Ora sapete tutti i passaggi per creare anche voi la mia golosa torta ” Un caffè nelle Langhe “.
Non vi resta che impiattare e… buon appetito!

Medaglioni di melanzane ripiene

Piatto semplice, ma gustoso… ottimo caldo, ma anche tiepido… per contorno, ma anche come piatto unico… insomma un piatto perfetto per ogni occasione 😃

Ecco come ho preparato i miei

Medaglioni di melanzane ripiene

Ingredienti

2 melanzane viola lunghe

1 uovo intero

100 grammi di riso già cotto ( io ho usato un risotto avanzato dal giorno prima)

100 gr di prosciutto cotto

10 ml latte

50 gr di pane raffermo

3 cucchiai di pane grattugiato

Olio q.b.

Sale e pepe q.b.

1 spicchio di aglio

1 cucchiaino di erba cipollina secca

30 gr di parmigiano grattugiato

Procedimento

In una ciotola mettete il latte ed il pane tagliato a cubetti e lasciate riposare.

Nel frattempo, lavate le melanzane , asciugatele e tagliatele a fette spesse 3 cm circa.

Con una coppa pasta rotondo, private le fette del centro avendo cura di lasciare almeno 1 cm di bordo.

Disponete le fette di melanzana su di una teglia ricoperta da carta forno e salatele leggermente.

Tagliate a cubetti i centri delle melanzane.

In una padella antiaderente, versate 2 cucchiai di olio ed aggiungete lo spicchio di aglio, fate soffriggere ed aggiungete i cubetti di melanzana. Fate cuocere per 10 minuti girando di tanto in tanto, salate, pepate ed aggiungete l’erba cipollina.

Togliete lo spicchio di aglio e togliete le melanzane dal fuoco.

A questo punto, nella ciotola, dove avete messo il pane con il latte in precedenza, mettete il riso cotto, il parmigiano, l’uovo ed il prosciutto tritato fine.

Mescolate, aggiungete anche le melanzane ed amalgamate bene.

Versate un poco di composto in ogni anello di melanzana fino a riempirlo, spolverate con il pan grattato, versate un filo di oglio ed infornate a 230 gradi in forno preriscaldato per 30 minuti.

Sfornate e… buon appetito!!!

Canederli di zucca e speck in brodo profumato ai porcini

Colori e sapori dell’autunno si uniscono in questo piatto per dar vita ad una gustosa pietanza.

Ecco come li ho preparati 😉.

Ingredienti

Per circa 25 canederli

600 gr di zucca (io ho usato la zucca violina)

1 scalogno

300 gr di pane raffermo

100 ml di latte intero

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

Noce moscata q.b.

Pepe q.b.

Sale q.b.

3 cucchiai di acqua

2 uova intere

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

100 gr di farina 00 + q.b. per infarinare

100 gr di speck affumicato a fette

Per il brodo vegetale

1,5 litri di acqua

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

5 fette di porcino essiccate

Sale q.b.

Procedimento

Versate in una pentola l’acqua per il brodo, aggiungete le verdure ed i funghi secchi, salate e portate ad ebollizione.

Abbassate il fuoco e lasciate cuocere per circa 1 ora mantenendo la pentola coperta con il coperchio.

Nel frattempo, pulite la zucca e tagliatela a cubetti e tritate lo scalogno.

In una pentola a pressione mettete la zucca, lo scalogno, l’olio extravergine, sale ed acqua. Coperchiare ed al fischio della pentola abbassate il fuoco e fate cuocere per 10 minuti.

A questo punto, riducete a cubetti il pane raffermo, mettetelo in una ciotola capiente ed aggiungete le uova, il latte, il parmigiano, una abbondante grattata di noce moscata, il pepe, il sale e lo speck tagliato a listarelle sottili.

Una volta cotta la zucca, riducetela in crema con una forchetta ed unitela al pane.

Amalgamate il tutto, aggiungete la farina e create un bell’impasto.

Lasciate freddare in frigo per circa 30 minuti e, poi, formate delle piccole palline aiutandovi con le mani leggermente bagnate.

Passate i canederli nella farina.

A questo punto cuoceteli in abbondante acqua salata, scolateli e disponeteli nei piatti, versate il brodo ai funghi porcini (che avrete filtrato il precedenza) e…

Buon appetito!!!

NOTA: potete anche servirli asciutti ripassati in padella con burro e salvia.

Fichi caramellati al moscato e cannella

Quando vai nell’orto dei tuoi genitori e trovi tanti bei fichi maturi ad aspettarti, non puoi fare altro che raccoglierne un bel cestino pieno.

Ed ecco come li ho trasformati 😉

Ingredienti

1 kg di fichi

350 ml di moscato

200 gr di zucchero

1 stecca di cannella

Procedimento

Lavate accuratamente i fichi e disponeteli in una casseruola dal fondo spesso.

Cospargeteli con lo zucchero, versate il moscato ed aggiungete la cannella.

Fate cuocere a fuoco lento per circa 1 ora e 30 minuti.

Disponete i fichi nei barattoli e ricopriteli con lo sciroppo bollente, chiudete i barattoli e capovolgeteli.

Lasciate raffreddare e, poi, conservate al buio per 1 mese prima di gustarli.

Buon appetito!!!

46 Bday

In occasione del 46esimo compleanno del mio maritino, ho creato questa torta che comprende tutti i gusti che il mio amore predilisce: caffè, caramello ed arachidi salate.

Nasce così la mia 46 Bday, un trionfo di strati che, uno dopo l’altro vi stupirà per croccantezza, cremosità e sapidità ben bilanciate tra loro.

NOTA: Sarà necessario organizzarsi nei giorni precedenti per arrivare a montare il dolce.

Ecco come l’ho preparata 😉

Ingredienti e preparazioni per un torta da 26 cm di diametro

Per lo STREUSEL alle arachidi

75 gr di arachidi salate e tostate

75 gr di farina 00

75 gr di zucchero a velo

75 gr di burro freddo

1 bustina di zucchero vanigliato

In un robot da cucina, unite farina, arachidi, zucchero a velo, zucchero vanigliato e tritate tutto fino ad ottenere un composto fine.

Unite il burro freddo a pezzetti e fate frullare ancora fino ad ottenere un composto granuloso come tante briciole.

Prendete il composto e fregatelo velocemente tra le mani formando briciole che andrete a spargere su di una teglia ricoperta da carta forno, infornate per circa 20 minuti in forno statico preriscaldato a 160 gradi.

Formate e lasciate raffreddare.

Per il pan di Spagna al caffè

2 uova

60 gr di farina 00

60 gr di zucchero

1/2 bustina di vanillina

1 cucchiaio di caffè in polvere

1 pizzico di sale

Nella planetaria, montate le uova con lo zucchero, il sale e la vanillina.

Unite la farina setacciata ed incorporatela senza smontare il composto di uova.

Infornate in una teglia da 24 cm di diametro a 160 gradi per 20 minuti.

Sfornate e lasciate freddare.

Per il cremoso al caffè

300 ml di latte intero + q.b. per riportare a volume

15 gr di caffè macinato

100 gr di tuorli

70 gr di zucchero semolato

4 gr di colla di pesce

250 gr di panna da montare

Unite il latte al caffè e lasciate in infusione per 1 notte in frigo.

Il giorno successivo, filtrate il latte con il caffè e riportate a volume (300 ml) con altro latte.

Portate a bollore.

Intanto, mettete la colla di pesce in ammollo in acqua fredda e montate la panna.

Montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete a filo il latte bollente, mescolate bene e cuocere sul fuoco fino a raggiungere gli 85 gradi.

Strizzate la colla di pesce e scioglietela in poca acqua calda.

Aggiungetela al composto di uova mescolando bene.

Far raffreddare la crema fino a raggiungere la temperatura ambiente, aggiungete la panna montata ed amalgamate bene.

Versate in uno stampo da 24 cm e lasciate freddare bene, mettete in congelatore.

Mousse al caramello

270 gr di zucchero semolato

250 gr di panna da montare

80 gr di tuorli

8 gr di colla di pesce

350 gr di panna montata

Fate bollire 250 gr di panna e mettetela da parte.

Mettete ad ammollare la colla di pesce in acqua fredda.

Montate i 350 gr di panna.

Fate caramellare 250 gr di zucchero, aggiungete la panna bollente e mescolate bene fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Fate raffreddare ed aggiungete i tuorli, lo zucchero rimanente, la colla di pesce strizzata è sciolta in acqua calda e montate con le fruste elettriche fino a raffreddamento.

Aggiungete la panna montata amalgamando delicatamente.

Per la Namelaka alle arachidi

170 gr di latte intero

140 gr di arachidi tostate e salate

10 gr di sciroppo di glucosio

5 gr di colla di pesce

25 gr di acqua per ammollo della colla di pesce

275 gr di cioccolato bianco

380 gr di panna fresca

Frullate le arachidi fino ad ottenere una bella pasta liscia.

Mettere in ammollo la colla di pesce nell’acqua.

Spezzettate il cioccolato e scioglietelo al microonde o a bagnomaria.

Aggiungete la pasta di arachidi al cioccolato fuso.

Mettete il latte ed il glucosio in un pentolino, fate bollire e spegnete.

Sciogliete la colla di pesce con l’acqua di ammollo ed aggiungetela al latte.

Versate sul cioccolato in 3 volte fino ad ottenere un composto liscio.

Frullate con il frullatore ad immersione, aggiungete la panna fresca e frullate nuovamente.

Conservate in frigo per 12 ore coperto con pellicola a pelle.

Trascorso il tempo, montate con le fruste elettriche.

Composizione del dolce

Disponete sul piatto di portata un anello apribile in acciaio e ricoprite il fondo con lo streusel.

Con l’aiuto di una sac a poche create uno strato di circa 2 cm di mousse al caramello; disponete il disco surgelato di cremoso al caffè; sovrapponete il pan di Spagna al caffè e bagnatelo con una bagna alla vaniglia e rum ( 150 ml di acqua, 3 cucchiai di zucchero, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia e 2 cucchiai di rum); con una sac a poche create uno strato di di circa 2 cm di namelaka e terminate con la restante mousse al caramello avendo cura di riempire tutti gli spazi vuoti anche lateralmente.

Riponete in frigo e lasciate riposare per una notte.

Grattugiate 50 gr di cioccolato extrafondente su 3/4 della superficie della torta e su tutto il bordo laterale.

Con la namelaka rimasta, create un decoro a roselline ( o seguendo la vostra fantasia 😉) sulla parte senza cioccolato.

Servite e…

Buon appetito!!!

Zuppetta di merluzzo e patate

Sai quando ti gira un’idea in testa?

Quando hai voglia di qualcosa di diverso dal solito?

Beh, oggi era una di quelle giornate 😉 ed, allora, ho frugato nei cassetti del mio freezer e, vedendo la scatola dei filetti di merluzzo, ho avuto l’illuminazione: farò una bella zuppetta di merluzzo e patate!

Ed ecco come l’ho preparata.

Ingredienti per 3/4 persone

400 gr di filetti di merluzzo congelati

400 gr di patate

1 spicchio di aglio

300 ml di brodo vegetale

Sale, pepe, peperoncino e origano q.b.

2 fili di erba cipollina tritata fine

3 cucchiai di olio evo

Crostoni di pane q.b.

200 ml di passata di pomodoro fresco

1 foglia di basilico

Procedimento

Pulite lo spicchio di aglio privandolo, anche, dell’anima e schiacciatelo con lo schiaccia aglio.

Versate l’olio in una pentola a pressione, aggiungete l’aglio e fate soffriggere.

Aggiungete il merluzzo tagliato a cubetti e rosolatelo.

Aggiungete sale, pepe, peperoncino, erba cipollina ed origano e mescolate bene.

Aggiungete, ora, le patate cubettate e mescolate.

Versate la passata di pomodoro e fate cuocere per 2 minuti.

Versate il brodo vegetale e coperchiare.

Al fischio della pentola a pressione, abbassate il fuoco e fate cuocere per 15 minuti.

Scoperchiate e, se necessario, fate addensare seguendo i gusti personali.

Servite accompagnando la zuppetta con crostoni di pane.

Buon appetito!

Hot milk sponge cake al lime con glassa al lime e nocciole

Un gusto un po’ caraibico, fresco e molto estivo.

Ecco come l’ho preparata.

Ingredienti

160 gr di latte intero

60 gr di burro

170 gr di farina 00

8 gr di lievito per dolci vanigliato

3 uova intere

170 gr di zucchero semolato

1 pizzico di sale

la scorza di 2 lime

1 bustina di zucchero vanigliato

200 gr zucchero a velo

20 gr di succo di lime filtrato

2 cucchiai di granella di nocciole

Procedimento

In una ciotola montate le uova con lo zucchero ed il sale.

Nel frattempo, fate scaldare il latte con il burro e la scorza di lime fino raggiungere il bollore.

Unite al composto di uova e zucchero ben montato la farina setacciata con il lievito mescolando, con un cucchiaio di legno, dal basso verso l’alto per non smontare la crema.

Aggiungete a filo il latte bollente e mescolate molto delicatamente (sempre utilizzando il cucchiaio di legno).

Versate il composto in una teglia imburrata ed infarinata ( io ho usato una forma a ciambella da 26 cm) ed infornate in forno statico preriscaldato a 180^ C per circa 40 minuti (vale la prova stecchino).

Sfornate e lasciate freddare.

Nel frattempo preparate la glassa.

In una ciotola mettete il succo di lime e lo zucchero a velo e con uno sbattitore elettrico montate fino ad ottenere un composto liscio e spumoso.

Decorate la vostra hot milk sponge cake e distribuite la granella di nocciola.

Servite e…

Buon appetito!!!

Strudel di mele e pere con noci e nocciole con zabaione al moscato, noce moscata e zucchero di canna

Lo strudel è sempre un buon dolce mangiato caldo oppure freddo e se, poi, è accompagnato da un ottimo zabaione al moscato… allora tutto diventa una vera golosità 😋

Come l’ho preparato?

Così 😉

Ingredienti per 4 persone

1 rotolo di pasta sfoglia

2 mele

2 pere

4 cucchiai di zucchero di canna

8 noci

8 nocciole

1 cucchiaio di gocce di cioccolato

1/2 cucchiaino di cannella in polvere

2 tuorli di uovo

4 cucchiai di moscato

2 cucchiai di zucchero di canna

La punta di un cucchiaino di noce moscata

zucchero a velo q.b.

Procedimento

Tagliate a cubetti la frutta e mettetela in una ciotola.

Aggiungete 3 cucchiai di zucchero di canna, la cannella, le noci e le nocciole triturate grossolanamente e le gocce di cioccolato.

Amalgamate bene il tutto.

Stendete la pasta sfoglia, disponete il composto su 1/2 del disco e chiudete a mezza luna avendo cura di sigillare bene i bordi.

Bucherellate la superficie e cospargete con 1 cucchiaio di zucchero di canna.

Infornate a 200 gradi per 20 minuti, girate lo strudel e fate cuocere per ancora 10 minuti.

Sfornate, lasciate freddare e cospargete con zucchero a velo.

Nel frattempo, in un pentolino mette le uova, 2 cucchiai di zucchero di canna ed il moscato.

Con una frusta sbattete leggermente e ponete sul fuoco e fate cuocere continuando a sbattere vigorosamente fino ad addensare lo zabaione.

Aggiungete la noce moscata e sbattete ancora fuori fuoco per qualche istante.

Impiattate e…

Buon appetito!!!

Strudel di pollo al curry e spinaci su specchio di crema alla robiola e senape ai 4 pepi

Apri il frigo e vedi che hai diversi ingredienti che devono essere consumati a breve… allora ecco il mio piatto vuota frigo:

Strudel di pollo al curry e spinaci su specchio di crema alla robiola e senape ai 4 pepi

Ingredienti per 4 persone

1 rotolo di pasta sfoglia

300 gr di petto di pollo

100 gr di spinaci

4 cucchiai di olio evo

1 spicchio di aglio

Sale q.b.

1/2 cucchiaino di curry

1 filo di erba cipollina

50 gr di robiola

100 ml di panna

2 cucchiaini di senape

1/2 cucchiaino di pepe ( io ho usato un mix di 4 pepi: rosa, bianco, nero e verde)

Procedimento

Tagliate il pollo a cubetti e fatelo cuocere in padella aggiungendo 2 cucchiai di olio, sale, curry ed erba cipollina.

Fate cuocere per circa 8 minuti e poi ritirate dal fuoco e tenetelo da parte.

Nella stessa padella usata per il pollo, versate il restante olio e lo spicchio di aglio.

Fate soffriggere gli spinaci, che avrete precedentemente sbollentato in acqua salata, salate e togliete dal fuoco.

Srotolate la pasta sfoglia, distribuite su metà gli spinaci, disponete il pollo sugli spinaci e chiudete la sfoglia formando una mezza luna e sigillate bene i bordi.

Infornate a 200 gradi e fate cuocere per 25 minuti.

Nel frattempo, preparate la crema.

In un pentolino mettete la panna, la robiola e la senape.

Accendete il fuoco e fate scioglie a fuoco basso, aggiungete il pepe e fate addensare leggermente.

Create uno specchio con la crema di robiola sulla quale deporrete una fetta del vostro strudel di pollo.

Buon appetito!!!