Ricordi d’infanzia: il Monte Bianco.

Ricordi d’infanzia: il Monte Bianco.
Ricordi d’infanzia: il Monte Bianco. 5 1 Anonymous

Per tradizione, nella mia famiglia, il S.Natale si passava a casa dei nonni paterni con tutto il parentado.
Che bei ricordi…
I bambini più grandi preparavano la tavola… i più piccoli mangiavano i cornetti al formaggio (immancabili a casa dei nonni 😉 )… si ascoltava l’Angelus del Papa e poi… tutti a tavola a gustare le prelibatezze preparate dalla nonna Rina!!!

I piatti erano i classici: affettati, acetelli, olive, cipolline, insalata russa, paté di tonno, uova ripiene, ravioli al ragù, coniglio arrosto, bolliti misti con bagnato verde, patate arrosto, carote e dolci.

Il menù poteva subire delle variazioni annuali, ma il piatto che non poteva ASSOLUTAMENTE mancare era il Monte Bianco.

Ricordi d'infanzia: il Monte Bianco.

Monte Bianco.

Si, tutti (arrivavano anche parenti che prima pranzavano a casa loro e poi venivano per il dolce da noi 🙂 ) attendevano il momento in cui faceva la sua entrata trionfale carico carico di panna montata e zuccherini colorati…

Ed ecco che ve lo ripropongo, perché, a distanza di tanti anni, ancora vorrei trovarmi a quel tavolo a gustare questo dolce sublime in compagnia di tutte le care persone che ormai, purtroppo, mi sono vicini solo nei miei ricordi di infanzia…

 

Ingredienti

2 kg di castagne (in alternativa vanno bene anche quelle secche)

250 gr di zucchero

1 pizzico di sale

1 baccello di vaniglia

2 litri di latte

2 cucchiai di cacao amaro in polvere

1 litro di panna montata

2 cucchiai di rum dolce

zuccherini dolci

Procedimento

In una pentola a pressione, mettete 1 bicchiere di acqua e le castagne.
Coperchiate ed al fischio abbassate la fiamma e fate cuocere per 2 minuti.

Scoperchiate e, con molta pazienza, pulite le castagne togliendo anche la pellicina che le ricopre.

Versate il latte in una pentola, aggiungete la vaniglia (incisa per la sua lunghezza), il sale e lo zucchero e portate a bollore.

Aggiungete ora le castagne pulite e fate cuocere fino a renderle morbide, ma senza che si disfino (ci vorranno circa 15 minuti).

Scolate le castagne (trattenete il latte che potrete utilizzare per fare un ottimo budino o gelato o crema alle castagne), togliete la vaniglia e passate le castagne  al passaverdura riunendo tutta la purè in una ciotola.
Aggiungete il cacao in polvere ed il rum e mescolate bene.
Formate un salsicciotto ed avvolgerlo con la pellicola alimentare.
Riponete a riposare in frigo per 12 ore.

Trascorso il tempo, con l’aiuto di uno schiacciapatate, schiacciate l’impasto di castagne e cacao su di un piatto di portata alternando uno strato di castagne con uno di panna montata.

Ricoprite tutto il dolce con panna montata e decorate con zuccherini colorati e…

Buon appetito!!!

Nota: se utilizzate le castagne secche dovrete farle cuocere solo nel latte fino a renderle morbide .

 

Ricette correlate:

Lascia un tuo commento