Minestrone di verdure con tajarin fatti in casa

Minestrone di verdure con tajarin fatti in casa
Minestrone di verdure con tajarin fatti in casa 5 1 Anonymous

Un bel e sano piatto della tradizione piemontese: i tajarin.

Questa volta ve li propongo con il brodo di verdura ottenendo un favoloso minestrone.

E’ un piatto semplice semplice.

 

Minestrone di verdure con tajarin fatti in casa

Minestrone di verdure con tajarin fatti in casa

Ingredienti per ogni commensale:

3 mestoli di brodo di verdure

50 gr di tajarin

olio d’oliva q.b.

Procedimento

Preparate il brodo di verdura come siete abituati a fare.

Io utilizzo quanti più tipi di verdura mi è possibile ed, a seconda della stagione, apporto alcune modifiche alla ricetta base che è la seguente:

per 4/5 persone utilizzo 3 patate medie, 1 carota grande, 1 cipolla, 50 gr di spinaci, 50 gr di misto di legumi secchi (fagioli, ceci, lenticchie), 2 cucchiai di piselli, 1 gambo di sedano, 1 zucchina grande, 1/4 di finocchio, 10 fagiolini, 3 foglie di basilico.

A questi ingredienti aggiungo (nella stagione opportuna): 4 foglie di carciofo oppure 1/2 gambo, 50 gr di zucca, 2 asparagi, 50 gr di broccoli.

Io utilizzo la pentola a pressione.

Una volta pulite tutte le verdure e dopo averle tagliate a cubetti, preparo un bel soffritto con la cipolla, il sedano, la carota e 4 cucchiai di olio.

Quando è ben dorato aggiungo le altre verdure e lascio insaporire bene.

A quest punto salo ed aggiungo 2 litri di acqua bollente, coperchio e faccio cuocere dal sibilo per circa 2 ore a fuoco basso.

A cottura ultimata, scoperchio e passo tutto con il passaverdura.

Nel frattempo preparo i tajarin seguendo la ricetta della pasta all’uovo, ma lasciando la sfoglia più spessa di quella usata per fare i ravioli (2 tacche in meno) e tagliandoli, poi, con il rullo adatto.

A questo punto son o pronta a preparare il minestrone.

Metto il brodo in una pentola e quando bolle butto i tajarin e faccio cuocere per circa 5/ 8 minuti.

Impiatto, verso un filo d’olio e… buon appetito!

 

Lascia un tuo commento