Archivi tag: castagne

Ricordi d’infanzia: il Monte Bianco.

Per tradizione, nella mia famiglia, il S.Natale si passava a casa dei nonni paterni con tutto il parentado.
Che bei ricordi…
I bambini più grandi preparavano la tavola… i più piccoli mangiavano i cornetti al formaggio (immancabili a casa dei nonni 😉 )… si ascoltava l’Angelus del Papa e poi… tutti a tavola a gustare le prelibatezze preparate dalla nonna Rina!!!

I piatti erano i classici: affettati, acetelli, olive, cipolline, insalata russa, paté di tonno, uova ripiene, ravioli al ragù, coniglio arrosto, bolliti misti con bagnato verde, patate arrosto, carote e dolci.

Il menù poteva subire delle variazioni annuali, ma il piatto che non poteva ASSOLUTAMENTE mancare era il Monte Bianco.

Ricordi d'infanzia: il Monte Bianco.

Monte Bianco.

Si, tutti (arrivavano anche parenti che prima pranzavano a casa loro e poi venivano per il dolce da noi 🙂 ) attendevano il momento in cui faceva la sua entrata trionfale carico carico di panna montata e zuccherini colorati…

Ed ecco che ve lo ripropongo, perché, a distanza di tanti anni, ancora vorrei trovarmi a quel tavolo a gustare questo dolce sublime in compagnia di tutte le care persone che ormai, purtroppo, mi sono vicini solo nei miei ricordi di infanzia…

 

Ingredienti

2 kg di castagne (in alternativa vanno bene anche quelle secche)

250 gr di zucchero

1 pizzico di sale

1 baccello di vaniglia

2 litri di latte

2 cucchiai di cacao amaro in polvere

1 litro di panna montata

2 cucchiai di rum dolce

zuccherini dolci

Procedimento

In una pentola a pressione, mettete 1 bicchiere di acqua e le castagne.
Coperchiate ed al fischio abbassate la fiamma e fate cuocere per 2 minuti.

Scoperchiate e, con molta pazienza, pulite le castagne togliendo anche la pellicina che le ricopre.

Versate il latte in una pentola, aggiungete la vaniglia (incisa per la sua lunghezza), il sale e lo zucchero e portate a bollore.

Aggiungete ora le castagne pulite e fate cuocere fino a renderle morbide, ma senza che si disfino (ci vorranno circa 15 minuti).

Scolate le castagne (trattenete il latte che potrete utilizzare per fare un ottimo budino o gelato o crema alle castagne), togliete la vaniglia e passate le castagne  al passaverdura riunendo tutta la purè in una ciotola.
Aggiungete il cacao in polvere ed il rum e mescolate bene.
Formate un salsicciotto ed avvolgerlo con la pellicola alimentare.
Riponete a riposare in frigo per 12 ore.

Trascorso il tempo, con l’aiuto di uno schiacciapatate, schiacciate l’impasto di castagne e cacao su di un piatto di portata alternando uno strato di castagne con uno di panna montata.

Ricoprite tutto il dolce con panna montata e decorate con zuccherini colorati e…

Buon appetito!!!

Nota: se utilizzate le castagne secche dovrete farle cuocere solo nel latte fino a renderle morbide .

 

Torta d’autunno

 

Torta d'autunno

Torta d’autunno

Ingredienti e procedimenti

Per la base torta:

1 vasetto di yogurt bianco (oppure gusto frutta)
2 vasetti zucchero
2 uova
3 vasetti farina
1 bustina lievito per torte
1/2 vasetto di olio di semi
2 cucchiai di pinoli
1 mela

Procedimento
Frullare tutti gli ingredienti nel frullatore fino ad ottenere una bella crema.
Ungere una teglia e cospargerla di zucchero.
Versare il composto nella tortiera ed infornare a 180°C per 30 min.
Lasciare raffreddare

 Per 30 castagne
Pasta esterna
225 g farina 00
50 g farina di castagne
25 g cacao amaro
200 g zucchero
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
1 uovo
25 ml rum
150 g burro
2 cucchiaini di lievito per dolci in polvere

Farcitura e decoro delle castagne
200 g castagne lessate e schiacciate
50 g zucchero
50 ml latte
1/2 cucchiaio di rum
75 g cioccolato fondente
100 g zucchero a velo
cacao amaro

Procedimento:
Mescolare in una terrina la farina setacciata con farina di castagne, cacao, zucchero, vanillina, sale, uovo, rum, burro a pezzetti e, per ultimo, il lievito setacciato. Impastare rapidamente il tutto, fino ad ottenere un impasto liscio (se fosse troppo appiccicoso lasciar riposare 30 min in frigo).
Per il ripieno mescolare le castagne con zucchero, latte e rum.
Stendere l’impasto in sfoglia spesso 1/2 cm e con uno stampino del diametro di 5 cm ritagliare 60 cerchi.Spennellare 1/2 dei cerchi con acqua e distribuire il ripieno di castagne. Sovrapporre gli altri dischetti formando delle castagne con il centro ben bombato e sigillare bene il bordo.
Disporre le castagne ben distanziate sulla placca del forno foderata con carta forno.
Cuocere per 8-10 min nella parte media del forno preriscaldato a 180° C.
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e glassare le castagne raffreddate.
Preparare la glassa al cacao col lo zucchero a velo ed una punta di cacao ed 1 cucchiaino di acqua. Glassare il fondo delle castagne.

Dopo aver preparato tutto, si può passare a farcire e montare la torta.

Tagliate la torta in 3 strati e farcite con la crema che più vi piace (io ho scelto la crema alla vaniglia, ma sarà perfetta anche la crema alla nocciola oppure crema al cioccolato o anche una marmellata di frutta magari di mele).

Ricoprite l’intera torta con un sottilissimo strato di panna montata e foderate con pasta di zucchero.

Io ho decorato la superficie ed i bordi della torta con le castagne, alcune foglie di pasta di zucchero e spennellate di colori autunnali.

Buon appetito!

Rollè di tacchino alle castagne

Rollè di tacchino alle castagneIngredienti per 4 persone:
4 grandi fette di tacchino
2 cucchiai di pan grattato + 1 fetta di pane raffermo
3 cucchiai di latte
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1/2 panetto di philadelphia da 80 gr
10 castagne lessate e pelate
sale, noce moscata, pepe, timo q.b.
1 foglia di salvia, 1 di alloro, 1 rametto di rosmarino
1/2 dado
2 cucchiai di grappa
1 spicchio di aglioLessare le castagne e pulirle. Mettere in una ciotola pan grattato e pane raffermo sbriciolato, latte, parmigiano, philadelphia, le castagne, sale, noce moscata, pepe, timo e rimescolare molto bene. Mettere su di una pellicola le 4 fette di tacchino ben affiancate sovrapponendole un pochino. Distribuire il ripieno ed arrotolare bene aiutandosi con la pellicola. Con lo spago da cucina chiudere bene il rotolo.
In una padella mettere olio di oliva ed una noce di burro, l’aglio far rosolare con le foglie di salvia, alloro ed il rosmarino. Aggiungere il rotolo, rosolare bene e sfumare con la grappa. Aggiungere il dado e proseguire la cottura aggiungendo acqua bollente poco alla volta. La cottura lenta richiederà circa un’ora. Una volta cotto lasciare riposare per una decina di minuti, togliere lo spago e tagliare a fettine. Frullare il fondo di cottura fino a formare una bella cremina da distribuire sulle fettine e servire ben caldo.